venerdì 14 gennaio 2011

There is L.I.F.E. in Florence ! Un consiglio per gli acquisti in questi giorni di PITTI

Proprio in questi giorni di inizio anno durante i quali in Italia abbiamo (finalmente) assistito all’abolizione totale del sacchetto di plastica, arriva da Firenze L.I.F.E.
La sovrapposizione delle shopper forma il logo L.I.F.E.
si possono vedere i toni zafferano, limone, cioccolato, panna,ghiaccio

L.I.F.E è l'acronimo di Let's Imagine Fashion Emotions. La linea nasce proprio da un'immagine che comunica la voglia di creare un mondo più bello, dove bello significa soprattutto sano.
Ecco perché la "neonata" della linea L.I.F.E è una semplicissima borsa in tela che porta "su di sé" un messaggio altrettanto semplice: contribuire al futuro dell'ambiente riducendo l'uso dei sacchetti in plastica con una borsa in tela che puoi tenere sempre ripiegata nella tua ultima ItBag.
Nella filosofia L.I.F.E. concepire un mondo più bello è più facile a farsi che a dirsi.
Il messaggio sul retro della borsa è chiaro e ironico : IT’S EASIER DONE THAN SAID.
 

Ovvero, è più facile concepire una vita che spiegare come si fa. È più facile ripiegare nella propria tasca una borsina in tela piuttosto che gettare via mille sacchetti di plastica.
Lo scopo delle borsa+scritta è quello di permettere ad un messaggio di "viaggiare" trasportato dalla borsa: anche il simbolo di L.I.F.E, lo spermatozoo e l'ovulo, assomiglia a un palloncino in volo che vorrebbe portare lontano il suo messaggio per il futuro.
Secondo la filosofia L.I.F.E. "ecosostenibilità" della moda significa non solo lavorare con materiali riciclabili o, come nel caso specifico, riutililzzabili, ma anche sfruttare il potere comunicativo della moda in maniera etico sostenibile, cioè sfruttando le sue capacità di veicolare un messaggio con un oggetto carismatico.
Il senso di L.I.F.E. non è quindi quello di un ecologista estremista, ma quello di un "cittadino" consapevole che agisce nei limiti delle sue possibilità con piccoli gesti.
Gli ideatori di L.I.F.E. sono due ragazzi fiorentini d’adozione: Eleonora, che, come si definisce, è narratologa e studiosa di romanzi disegnati, e Ciro, sognatore di professione e futuro ristoratore. Al progetto partecipano anche Luca, graphic designer, e Irene, proprietaria di "Boutique Nadine", un posto imperdibile per chi è caccia di vintage e idee a Firenze.
Ed è proprio presso la Boutique Nadine che è avvenuto il lancio della linea di shopper  L.I.F.E. lo scorso 23 dicembre 2010. Nonostante la montagna di neve accumulatasi per le vie di firenze nei giorni precedenti l'inaugurazione è andata molto bene. Molti visitatori si sono presentati (tra cui tanti fashion blogger) ed hanno apprezzato l'idea, sia del prodotto, che del buffet a tema.
L’obiettivo del team è quello di potenziare sempre di più la rete commerciale del prodotto cercando nuovi punti vendita fuori Firenze e fuori Italia, ed organizzarsi per le vendite on line.
Attualmente le shopper sono in vendita in altre tre punti vendita fiorentini. punti vendita di quelli fighi per intenderci, che se non ci fai un giro in questi giorni di Pitti, cosa fai a Firenze?

PENELOPE FIRENZE, via Gioberti 40-42/r
NEW BOSTON, viale Europa 122
GIORNALI E NON SOLO, via Kassel 13

Che altro dire? Buona L.I.F.E.  a tutti.

Bye LB

3 commenti:

  1. che bello , molto interessante.


    se puoi passa da me ho un nuovo post.

    ave

    RispondiElimina
  2. Interessante... mi informerò se la vendono on-line!


    http://georgefashiondreamworld.blogspot.com

    RispondiElimina