lunedì 14 febbraio 2011

Niente Oscar per il cigno di RODARTE

Ciao ragazzi. Lo so che la notizia non è di quelle mega sconvolgenti, però mi piaceva comunque metterla in evidenza. Perchè? Beh RODARTE non è mai stato tra i miei brand preferiti, anche se ho sempre apprezzato nei capi una certa ricercatezza artistica e contemporanea, ricollegata a qualcosa di tribale, primitivo ed ancestrale. In poche parole "il capo non mi da un orgasmo, ma riconosco che dietro c'è del gran lavoro". Lo stesso discorso vale anche per lo styling. Molto ricercato. Molto urban primitivo. Mi piace il trucco. Mi piace il parrucco. Mi piacciono i body tattoo.





Fatte queste premesse potete immaginare la mia curiosità nell'apprendere che nel film BLACK SWAN (da vedere) il design dei costumi sarebbe stato affidato alle paffutissime sorelle Mulleavy di RODARTE.


Ai tempi dell'anteprima al Festival del Cinema di Venezia dello scorso settembre 2010 mi ero già preoccupato di andare ad informarmi sulla pellicola. Scoprendo che la critica non era rimasta particolarmente entusiasta del film tutto sommato. Che la Natalie Portman era stata comunque brava. E che i costumi e lo styling erano tutti firmati RODARTE appunto.

Mi  vado quindi a vedere un po' di trailers su youtube e penso WOW. Lo styling è effettivamente micidiale. La versione del cigno nero con gli occhi rossi imbevuti di sangue in particolare. Graffiante. Contemporaneo. Psicanalitico.
Vado poi a vedermi in particolare qualche scena e qualche schizzo preparatorio dei costumi. Mi rendo conto che effettivamente non è sta gran roba della madonna. Che in effetti non c'è una gran differenza rispetto ai costumi di scena tipici del teatro classico. Mi rendo conto che ci sono dei dettagli molto rifiniti, ma che nell'ambito del film non vengono per nulla valorizzati.

Fatte queste considerazioni potete capire come non mi sia stupito quando qualche giorno fa ho appreso che RODARTE non aveva ricevuto la nomination agli Oscar's per i costumi del film. Legittimo. Abbiamo appena visto il perchè. Mi dispiace solo per l'opportunità persa. Ormai è da troppo tempo che tra le liste dei candidati non si vede il nome di un grande big della moda. Mi dispiace che non vi sia una categoria, o almeno credo, che premi il semplice stile del film, il suo visual, il suo mood.

Comunque sia, consiglio a tutti i miei amici fashion addicted come me di andare a vedersi BLACK SWAN. Le atmosfere cupe, tenebrose, grigie, contemporanee, ma allo stesso tempo leggere ed impalpabili, rendono a pieno l'idea del mondo RODARTE. E' come partecipare ad una sua sfilata. E' come se la moda, con trucco, parrucco e vestiti, riuscisse a pieno a comunicare la caduta della sanità mentale e  dell'animo umano in un mondo fatto di ombre e di piume.

Bye LB

5 commenti:

  1. I watched this movie last week. I am so obsessed with it! Its the best since times! Great post dear! ;)
    XX,
    CK from



    ___________________________
    ChristinaKey.blogspot.com
    ___________________________

    RispondiElimina
  2. Hanno detto che è un gran bel film, io lo devo ancora vedere, sono molto curioso, sicuramente lei è bellissima e molto in gamba!

    Lollo

    RispondiElimina
  3. la moda è sempre stata una forma di comunicazione, concordo sul fatto che in questo caso riesce a trasmettere la sensazione di insalubre!

    patchworkporter.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. ANCHE IO DEVO VEDERLO:))
    NON VEDO L'ORA..
    L'HO CONOSCIUTA IN CLOSER.. E L'ADORATA :) è BELLISSIMA E BRAVISSIMA..

    AH..
    PASSA DA ME SE VUOI.. HO UN FAVOLOSO GIVEAWAY APERTO:))
    KISS

    http://progettoiloveme.blogspot.com/2011/02/il-primo-giveaway-non-si-scorda-mai.html

    RispondiElimina
  5. Si la Natalie è bella e brava...io l'ho conosciuta con star wars episode 1...ed anche in quel caso diciamo che il suo rapporto coi sotumi è stato mooooolto particolare...eccezionale...mi erano piaciuti molto...
    LB

    RispondiElimina