lunedì 30 maggio 2011

PROGETTO BACKSTAGE 2011 la casa dei nuovi talenti

SAME ph.Matteo Bardi







































Ciao a tutti cari lettori, come potete capire dai numerosissimi post che vi bombardano in questi giorni, sono stato leggermente preso tra esami e altro. Questo però non vuol dire che non abbia avuto l’occasione di partecipare ad eventi succulenti coma la sfilata del PROGETTO BACKSTAGE, organizzata dalle tanto adoro Lara, Manuela e Valentina.
A questo giro, come mi pare accada sempre nell’edizione di maggio, l’evento è stato ospitato ai piedi della Torre Branca nell’elegante location del JustCavalli di Milano. Dove, ovviamente, il door selector di turno non ha mancato di bloccarmi dicendomi “non si entra in infradito” cosa? È bastato rispondere “non sono infradito, sono sandali” e sono passato. In questi casi mi stupisco sempre come il tono da stronza esperta della situazione funzioni sempre.


Fabio Fileccia ph.Matteo Bardi






































Comunque, aneddoti stilistici a parte, la sfilata dei talenti emergenti si è svolta come sempre con il solito ritmo di eccitazione che anticipa l’estate. Le proposte sono state delle più varie ed interessanti, e penso che qualsiasi partecipante intervenuto alla serata abbia potuto identificarsi in una o più linee, che presentavano stili molto differenti l’una dall’altra.

Fabio Fileccia ph.Matteo Bardi






































Andando in ordine la prima uscita è stata quella del nabaiolo Fabio Fileccia che, con proposte oscillanti tra abiti da sera e da sposa, è stanto in grado di mixare elementi orientali, tipo le maniche kimono, con lavorazioni tipiche dell’artigianalità italiana (pizzi e ricami ad evidenziare i tagli dei capi). Il tutto in un mood di sensualità velata da tessuti leggeri nei toni del bianco.

SAME ph.Matteo Bardi






































Per secondi sono entrati in scena i ragazzi di SAME, brand che si sta imponendo sulla scena milanese da ormai due anni e che credo sarà destinato a grandi cose. Non potete dire di non conoscerli perché sapete quanto abbia parlato di loro in passato tra il blog e fiermanagement. Per descrivere la loro collezione bastano poche parole: strutture impalpabili ed impercettibili, matericità, geometrie interrotte, fiamme fluorescenti e stampe acquatiche. Da vedere.

 Alejandro Santiago Vera ph.Matteo Bardi






































Il messicano Alejandro Santiago Vera, che si forma alla Marangoni, esplora la sua arte creando un mondo onirico di luoghi e personaggi in costante movimento. La sua collezione “Mechanical dreams”, si ispira al film “Mirror mask” e al movimento culturale steampunk. Un mix di tessuti in cotone e seta con plastica e metallo. Il tutto reso da volumi architettonici avanguardistici. Proprio come piace a me.
 Alejandro Santiago Vera ph.Matteo Bardi






































Sempre dalla Marangoni arriva Paola Tessariol. La sua attività imprenditoriale dimostra come i sogni siano realizzabili nella realtà. Per PROGETTO BACKSTAGE presenta una linea beachwear dalle linee sinuose e dai colori vitaminici (viola e smeraldo). Il tutto impreziosito da cascate di cristalli e da pezzi icona come il turbante e la borsa Mopsa.

Paola Tessariol ph.Matteo Bardi






































A chiudere l’evento la linea di t-shirts del Il deboscio. Stampe irriverenti, ironiche e provocatorie, da colui che è anche uno dei blogger più popolari e visitati della scena italiana.
Il deboscio ph.Matteo Bardi






































Non mi resta che ringraziare di nuovo Lara, Manuela e Valentina, per l’impegno e la passione che mettono in un progetto sempre più destinato al successo e che rappresenta una delle poche, se non l’unica, realtà che si dedica al mondo dei giovani emergenti senza ipocrisia o arrivismo, ma rendendosi conto che per fare moda nel terzo millennio bisogna sostenersi ed aiutarsi a vicenda, senza farsi la guerra.

Bye LB

SAME ph.Matteo Bardi

SAME ph.Matteo Bardi

 Alejandro Santiago Vera ph.Matteo Bardi

 Alejandro Santiago Vera ph.Matteo Bardi

6 commenti:

  1. So glad you posted this dresses.
    They are amazing!
    Thank you.
    Thanks for the Inspiration!
    http://districtoffashion.blogspot.com/
    Ps: FREE STUFF ON MY BLOG! ITS A GIVEAWAY :D

    RispondiElimina
  2. Ciao, bellissimo blog complimenti.

    Ti seguo e se ti va di passare da me, mi fa davvero piacere!!!

    http://sweetpinkmacaron.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ci dovevo venire anche io, ma poi ho lasciato perdere! Perciò grazie di aver postato tutte queste foto! E soprattutto bravo a rispondere a tono al buttafuori ignorante! ;)))

    RispondiElimina
  4. Ciao Luca
    Sono Giulia
    da The Smiley Bow
    Volevo ringraziarti direttamente qui per il commento carinissimo che mi hai lasciato sul blog :))) e anche per gli auguri di compleanno ovviamente!!

    Hai davvero un blog molto carino! Bravo ;)

    Un bacio
    Giulia
    www.thesmileybow.blogspo.com

    RispondiElimina
  5. @the fashion commentator: la prossima volta non puoi mancare

    RispondiElimina