giovedì 14 giugno 2012

Vuitton-Marc Jacobs: non esco dal coma.

stomale.ma davvero.


Credo che se a due settimane dal mio ritorno parigino sono ancora qui a pensare ai nostri dirimpettai d'esposizione -ovvero louis e marc- dire 'stomale', significa dire veramente 'stomale'.


Ragazzi. Io me lo sogno la notte. 


E non riesco ancora a capire come tu possa sempre essere fottutamente up to date.


Voglio dire: lo sappiamo, marc è marc. Ci è sempre piaciuto. Anche quando ha tentato di mandarci in spiaggia ricoperti di raso arancione. Ma se ho sempre pensato che il baule vuitton bianco logato multicolor fosse la cosa più oscena mai inventata  -senza sfiorare la borsa che carrie regala all'assistente negra in sex&the city- non potete capire cosa vuol dire trovarsele davanti. Racchiuse in una delicatissima teca di ghiaccio. 


Visitare la mostra al Musée des Art Décoratifs di parigi è stato come entrare in un altro mondo ed uscire completamente destabilizzato. 
Voglio dire: niente a che vedere con la miseria scenografica della Triennale.
Ed è così che da due settimane mi ritrovo a pensare: voglio fare un viaggio in treno con facchino, voglio che le mie galline si trasformino in un vestito vuitton, voglio fare un vestito fottutamente fifties a stele e strisce, voglio fare un allestimento con i manichini blu, voglio conoscere kate moss.


Forse qualcosa accadrà. 


Il miracolo della Moda.


Intanto ringraziamo Dio di averci dato Marc Jacobs.


per capirci: io c'ero ai telegatti del duemilaestocazzo quando lo vidi addosso alla toffanin ancora letterina.
-proprio uguale alla herzigova in campagna adv cmq-

perchè tu mi hai veramente colto: fluttuare a mezz'aria sotto una pioggia di cristalli nel mio imperiale blu cobalto.ciao.

senza cerchio alla testa.

cioè: questa è una mia gallina. #quick chick

lo shock.

kate 'black panter' moss. ingabbiami.

devo ancora capire cosa fosse.

povera: è stata male.

sei troppo laetitia casta bimbo.

e prima di partire qualcuno parlva di maschere di metallo #consiglidastylistsuelle

scusa.il cartone animato.

da domani: aperitivo così.

e pensa che odio che avevo.scemo.

perchè sono sempre io.ci penso.e ci ripenso.






Nessun commento:

Posta un commento