sabato 17 marzo 2012

Moments

Beh ragazze. E' da tempo che non spariamo un po' di stronzate come piace a me. Quindi non vedo argomento migliore da affrontare in questo sabato "pienissimo" di contenuti. 

Cosa le avranno mai detto? tutto al min 1:28 CLICCA QUI

Beh.Valentino couture f/w 2011.Punto.

Perchè per la prima volta una foto di profilo non esalta il mio doppio mento.

Il giorno in cui andrò a ballare in un posto situato in via Donatori di Sangue  non dovrò per niente essere sobrio.

Adele ai VMA ha dei dubbi sul nuovo look della germanotta. Cmq Katie al top.

Chanel cruise s/s 2012. Uccidimi pure.

Decisamente l'acconciatura più sfruttata dal belotti negli shooting e nei consigli di stile alle amiche. "certo...come nella couture valentino per l'invero 2011"...da sempre quel tono da esperto.


Elezioni all'unanimità popolare. Come i santi.

Ai seu ti pego (o come cazzo si scrive) spopola. E i tacchini pensano di potersi permettere tutto.

Rihanna licenzia la stylist. Ed il look diventa uno. In loop.

Cristian sceglie Tara all'improvviso. Ma Maria ha sempre dei fiori da lanciare.

Vhe natale sarebbe senza R

Il nuovo scopo delle quattordicenni? Essere una donna del truce.

Il miglior prodotto di sempre.

Sara si apre. E come sempre la NABA c'è.



Ovviamente non ce n'è una senza borsa.

La migliore interpretazione di sempre. Se ci credi un sacco.

Sarò de periferia ma sofisticata ce so esse. Tutto al min 0.49 CLICCA QUI

che matta! avanguardia pura.

"Ma se lui fa tutta l'esterna con le braccia così" meno male che ci sei tu Maria

Paris Hilton. Non ci crede nessuno. Però muoio.

Si cerca ispirazione fotografica per ITS

non merita commento.

E natale continua. Grazie Karl.

Sarà l'inverno del Pradapatacca.

Come ti sei ridotta Cameron?

ad ognuno il proprio parere.

: O

a carnevale tutto è concesso. 

uooooooooaaaaaaaaaa sono una matta!

Perchè non si vedono più certe cose. Comunque immaginatevelo ora sulla panza di Cristina.

sabato 10 marzo 2012

Ho fatto un sogno


Eh già ragazzi: il mio solito risveglio del sabato mattina è stato a questo giro caratterizzato da un piacevole ricordo -e non dal solito hangover post venerdì sera-. Ho fatto un sogno. E ciò che ho sognato è un paio di scarpe. Cercando di capire in che modo la mia mente è arrivata a concepire questa visione, sono riuscito a ricostruire gran parte dell'accaduto.
Nel cuore della notte sono stato catapultato in un negozio/showroom di calzature femminili dall'estetica spudoratamente minimale ed ordinata (probabile rimasuglio della piacevole serata trascorsa nella nuova dimora degli amici Sabri e Scano). Caratterizzazione: maxi finestre vista Bergamo città bassa (mi trovavo dunque nella parte alta del capoluogo di provincia lombardo- se non si fosse capito ;).

Ecco che nell'angolo in alto a destra dello scaffale mi appaiono LORO. Un paio di stiletti -probabile tacco 120- a punta metallica in tono total nude, con tanto di sferzata di blu vivace e di un bianco candido -plasticoso- sul tallone.
In evidente stato di abbaglio si avvicina la commessa, Emma, la rossa insegnante maniaca di Glee (causa forse delle mie full immersion di visione della nuova stagione), la quale mi propone di provare suddette scarpe "disponibili in ogni numero".

"Su le provi" mi dice..."A parte che ho il 45, ma comunque volevo un 39" "Ma scusi cosa se ne fa di un 39?" "Beh...semplice feticcio". A questo punto mi sveglio cercando un perchè alla risposta appena data ad Emma (ormai siamo amici), ed il motivo è giunto presto - dell'accaduto ringrazio Enzo Miccio al minuto 9.00 di questo video-.
La mia giornata di oggi è stata quindi dedicata alla rielaborazione di LORO. Rendendomi conto, non di aver creato la deus ex machina della calzatura, ma una semplice "simil" copia di Louis Vuitton p/e 2012.
cmq: probabile foto montaggio
Anche se le mie caviglie sono messe meglio ;)
Ovviamente una volta data l'approvazione alla pubblicazione del post, potrò chiedervi un contributo nel caso in cui la fortunata ambata si faccia vedere nelle estrazioni del lotto di questa sera.
Buon sabato a tutti ragazzi. Il mio augurio di una buona serata lo lascio con la cosa più dubbiosa -ma anche più tremendamente raccapricciante ed attraente- che mi sia capitata in quest'ultimo periodo: il TACATA'. STOMALE -e vorrei parlare come lui per una notte, ovvio-